Premio Raoul Casadei 2024

Home » Blog » Notizie » Premio Raoul Casadei 2024

Quando Raoul Casadei le affidò l’interpretazione di una canzone che avrebbe fatto la storia della musica italiana, Ciao Mare, Rita Baldoni aveva solo 15 anni. Solo un anno in più aveva, invece, Luana Babini, altra voce storica dell’orchestra di Raoul quando entrò nella formazione.

“L’attenzione di mio padre, e poi mia” dice Mirko Casadei che ha raccolto l’eredità artistica di Raoul “nei confronti dei giovani è sempre stata molto forte. Il nostro gruppo era, ed è ancora adesso, concepito come un luogo dove il grande patrimonio della musica da ballo della Romagna viene passato di generazione in generazione”
Per questo è stato istituito il Premio Raoul Casadei, rivolto a cantanti e musicisti under 30, che possono inviare, entro il 15 aprile, un video dove eseguono un classico del repertorio del liscio tra quelli del catalogo delle Edizioni Casadei Simpatia, al quale è possibile aggiungere un brano inedito.

Una giuria presieduta da Mirko Casadei sceglierà i vincitori, che entreranno a far parte di una Big Band, versione allargata del gruppo, che debutterà in estate nel Balamondo World Music Festival, la manifestazione voluta da Raoul per mettere il liscio in relazione con altri universi sonori, come fece nella prima edizione, quando invitò, con scandalo dei puristi, la stella della disco music Gloria Gaynor a esibirsi insieme alla sua orchestra.

Così questi nuovi talenti avranno la possibilità di salire sui palchi della Romagna, dove, in luglio e agosto, si svolgeranno i diversi appuntamenti della manifestazione. Per partecipare basta andare sul sito www.balamondo.it per scaricare i moduli per l’iscrizione e consultare l’elenco dei brani delle edizioni Casadei Simpatia dei quali registrare la propria versione che, sottolinea Mirko “deve rappresentare bene la tradizione portandola nel presente”!

Localizzazione:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scorri verso l'alto